Walter Mosley – Il porno romantico

   19/09/2007
  
   349

E’ uscito recentemente Volevo uccidere Johnny Fry, il romanzo dello scrittore Walter Mosley, che per la prima volta affronta il tema del sesso, mescolando il porno più spinto al romanticismo più dolce.
Il protagonista è Cordell, nero newyorkese, quarantenne, di professione traduttore, uomo tranquillo, con una fidanzata che vede solo il fine settimana. Il romanzo inizia con Cordell che, ignaro di quanto sta per capitargli, sale senza annunciarsi a casa della sua donna: la porta è aperta e lei è mezza nuda impegnata in una torrida scopata con un aitante bianco superdotato, che ostenta un preservativo rosso fuoco. Cordell resta impietrito, mentre i due amanti non si accorgono di nulla. Poi, appena si riprende, se ne va con un pensiero fisso: uccidere il rivale, il il Johnny Fry del titolo. Ma non è neanche la gelosia la molla che lo cambia, è tutta la sua sessualità, insicura, aggressiva e masochista che gli scompagina la vita. Quella scena intanto gli scatena tante emozioni diverse. Cordell è stordito, ma anche eccitato, insicuro della sua virilità, ma anche con una gran voglia di mettersi alla prova. Cosa che succede alla grande, una donna dopo l’altra. Si può allora definirlo un romanzo a luci rosse? No, perché ogni scena, anche la più sconvolgente ed estrema ( ce ne sono tante! ), è filtrata attraverso le emozioni del protagonista e soprattutto le sue paure, in una ininterrotta autocoscienza sessuale che distanzia il romanzo di Mosley da tutti gli altri libri erotici a firma maschile.

Video Porno simili