Ragazza sverginata in culo da super dotato

Pubblicato da Porki il 15 giugno 2010 alle ore 5:39 pm

Sono appena tornata da una vacanza al mare nella splendida riviera ligure. Ho appena trascorso quindici giorni bellissimi ad Alassio con una mia amica… ma innanzi tutto bisogna che mi presenti. Mi chiamo Elisa, ho vent’anni appena compiuti e ho frequentato il secondo anno di Medicina. Prima di iniziare gli esami della sessione estiva, io e Manu, la mia più cara compagna di università, abbiamo deciso di rilassarci un po’. Appena arrivate, già dalla prima sera siamo andate a divertirci in discoteca e qui ci hanno invitato a ballare due ragazzi romani alti e palestrati. Il mio ha subito cominciato a stringermi e a palpeggiarmi il culo, poi mi ha baciato un orecchio sussurrandomi “Ti piacerebbe prendere un cazzo di 25 cm su per il tuo culetto?”. Io gli ho risposto che non credevo avesse una cosa così grossa, allora lui mi ha preso la mano, se l’è portata sopra i suoi jeans e l’ ha appoggiata sul suo fallo già duro nei pantaloni, dicendomi “Senti che bel pacco!”. Abbiamo iniziato a baciarci e toccarci sulla pista finchè lui mi ha spinto dentro il bagno degli uomini con la scusa che avremmo avuto un po’ di intimità. Ripensando a quei momenti, ancora adesso mi eccito e mi bagno tutta…

Lui mi toglie la maglietta e mi strappa il reggiseno per mordermi i capezzoli. Sento la sua cintura che si apre, abbasso gli occhi e vedo una verga mostruosa… afferro quel manganello durissimo e inizio a segarlo con entrambe le mani, poi lui mi spinge giù e mi porta con la testa sul suo cazzo. Mentre mi tiene per i capelli, inizio a succhiarlo, ma non riesco a infilarmelo tutto in bocca.

Poi, sentendo che Marco sta per venire, inizio a lavorare con più velocità con le mani e di bocca, allora lui mi blocca la testa in modo da non farmi scansare e mi inonda la bocca. Io ho un sussulto e  vorrei sputare, ma Marco mi tiene per i capelli e, mentre continua a sborrare, mi costringe ad ingoiare. Lo pulisco tutto con la lingua e ho il viso, il seno e il vestito pieni di sborra, litri di sborra in bocca e addosso, ma Marco non vuole che mi pulisca, anzi mi sbatte al muro, mi alza la gonna, tira giù gli slip e mi tocca la figa, poi infila la faccia nella mia topa e inizia a mangiarsela.

Io, bagnatissima, ormai mi faccio fare tutto… Marco, che è molto grosso, mi alza al muro e senza la minima titubanza mi penetra con violenza, 25cm di cazzo su per la fica. Marco è un toro, mi pompa con cattiveria e io urlo dal piacere e dal dolore, non avrei mai immaginato di trovarmi a gambe aperte in un cesso con un animale che mi fotte con tutta quella forza con il viso ancora sporco di sborra e la bocca pastosa. Siamo stati parecchio tempo perché Marco non veniva mai e continuava a fottermi in faccia al muro.
Io mi sentiva una gran troia e sono venuta 3 volte mentre lui continuava a scoparmi senza venire. Poi all’improvviso Marco me lo sfila e dice
“cosi non mi piace, voglio farti male, tanto male” e, così dicendo, mi gira con decisione.
“In culo no, ti prego, sono vergine dietro!”
Gli ho detto cosi per vedere se riuscivo a evitarmi quel cazzo enorme… avevo paura che mi facesse male male, io ho solo 20 anni, sono ancora piccolina per un cazzo di quelle dimensioni, ma lui:
“Se sei vergine c’ è più divertimento!”
E cosi dicendo mi gira.
“Vedrai che divertimento senza vaselina! Al tuo ragazzo ti riconsegno divisa in due!”
Mi tiene ferma al muro e appoggia la sua cappella sul mio culo, fa molta fatica per entrare perché il mio culetto è stretto (ora non più!! ), mi tiene per i fianchi e spinge. Io urlo ad ogni spinta perché sento qualcosa di molto grosso che per cattiveria mi entra in culo e mi brucia da morire
“Tutto ti deve entrare troia!”
E continua a spingere, violento mi tiene per i fianchi e dà botte molto ben assestate e così in 4 o 5 colpi mi sono sentita 25cm di cazzo che mi scopavano il culo. Urlavo e piangevo e Marco con forza e violenza mi trapanava in culo. Mi usciva sangue, ma Marco non si fermava un attimo e per trenta minuti mi ha sbattuto la sua nerchia in culo. Quando si è reso conto di avermi aperto per bene, mi ha sborrato dentro. Quella sera sono uscita dalla discoteca con il culo in fiamme che mi bruciava da matti e camminando con le gambe larghe, ma nei giorni successivi ci siamo rivisti quotidianamente. Essere scopata da lui è stata una bellissima esperienza…forse dopo gli esami lo incontrerò di nuovo!


Articoli Simili

5 Commenti:

  1. | MANAGER dice:

    forum deserto.. tutti in vacanza in liguria alla ricerca del superdotato di elisa ah ah :)

  2. | Marina dice:

    E chi sarebbe Elisa? Ahh! Lampadina! E’ la protagonista del racconto vero?

  3. | MANAGER dice:

    si marina era una battuta dai…

  4. | Marina dice:

    Ma grazie della battuta! Almeno tu ti fai vivo ogni tanto…

  5. | Marino dice:

    Un bel racconto ma sarà vero?

Scrivi un tuo commento

I commenti che non rispettano le regole seguenti saranno eliminati:

Puoi associare alla tua email un avatar personalizzato registrandoti su Gravatar.com







Copyright 2011. I contenuti su questa pagina sono riservati ad un pubblico di soli adulti.
Se hai meno di 18 anni devi abbandonare questo sito. Tutto il materiale presente è scaricato da siti pubblici di Internet,
se qualche materiale infrange il copyright o non può essere pubblicato, contattate Webmaster
eXTReMe Tracker