Scopata di fronte al marito

   14/11/2009
  
   1.632

Mi chiamo Serena, ho 31 anni e sono sposata con Paolo da qualche anno. Il nostro è un rapporto bellissimo, che si rinnova e migliora ogni giorno. Da qualche tempo Paolo adora guardarmi mentre faccio sesso con uno dei suoi amici. All’inizio il suo desiderio mi creava qualche disagio, ora, invece, mi rendo conto che è bello provare nuove esperienze perchè la monotonia può nel tempo uccidere anche l’amore più profondo. Questa sera Paolo ha invitato Luca, un quarantenne molto piacente… io sono eccitata, ho voglia di sesso! Siamo nella nostra camera da letto e mio marito mi ordina: “Avanti, fatti scopare!”. Mi liscio le calze mentre lo ascolto, poi vado verso Luca che mi accarezza e bacia la pelle. Sento di piacergli molto. Ha delle belle mani calde, morbide e vigorose, mani che sanno cosa toccare e dove premere per farmi provare sensazioni sconvolgenti. Mi fa poi chinare per baciarmi i glutei e questo mi eccita ulteriormente, poi mi sfila gli slip senza che quasi me ne accorga; con un dito divide le labbra della mia vagina, mi sfiora il clitoride e gemo forte. Sollevo il sedere e apro le gambe, voglio il su dito, voglio godere. Improvvisamente mi penetra con il dito medio, lo arcua e scava dentro di me, preme con forza sulle pareti interne e centra immediatamente il punto giusto. Mi sembra di impazzire, il piacere che provo è sempre più intenso. Lui insiste, mi sta distruggendo con quel dito! Finalmente allontana la mano, ancora qualche istante e sarei crollata a terra in preda all’orgasmo. Comincia a spogliarsi ed io rimango allibita di fronte al suo pene eretto: è ben dotato, ma non enorme, meglio così! Per ringraziarlo del piacere che mi ha dato e per mio marito che adora vedermi succhiare il sesso, mi chino e lo ingoio. Lo faccio godere un po’ per eccitarlo… non ne può più e mi allontana mettendosi a sedere e facendo svettare il suo membro. Lo guardo e comincio a pensare che non vedo l’ora di sentirmelo dentro, ma mi controllo perchè non voglio apparire troppo vogliosa di lui. Mentre mi posiziono su di lui, guardo mio marito e gli dico:” Guarda ora come mi apre!”  Scendo  e lo prendo completamente dentro, mi sento riempire il ventre mentre scorre dentro di me. Ho una leggera fitta di dolore e mi sfugge un gemito… appoggio le natiche sulle sue ginocchia e lascio al mio ventre il tempo di adattarsi, muovendo leggermente i fianchi. Lo sento bene, è una presenza importante dentro di me e mi piace. Sento addosso gli occhi di mio marito e per lui cavalco come so che gli piace che io faccia con gli altri. Cambiamo più volte posizioni, mi lascio sbattere violentemente; sono eccitata e lubrificata e lui può muoversi come vuole dentro di me… sto per perdere il controllo, non riesco più a connettere. A questo punto, mi sento prendere per i fianchi mentre lui esce da me e tirare a terra; mi accorgo che è sdraiato dietro, mi sento aprirmi le gambe e guidare il membro sulle labbra della vagina. Con un colpo di reni mi entra nuovamente dentro… ora il suo corpo è premuto contro il mio, guardo il mio ventre e vedo quell’asta di carne che esce ed entra in me ritmicamente. Ad ogni affondo ho una fitta di piacere che mi sconvolge: contraggo a tempo con le sue spinte il bacino, lo sento sempre più dentro e coltivo l’orgasmo. Quando lo sento arrivare mi abbandono e godoooo! Il piacere mi fa ansimare, sento le natiche sollevate e i muscoli della schiena tirare, lui mi penetra ripetutamente nel preciso istante in cui un’onda di piacere mi fa contrarre, il cervello mi pulsa, temo di perdere i sensi. Poi tutto finisce… mi sento spossata e lui esce dal mio ventre. Mi sento il viso spruzzato di qualcosa di tiepido… lo lecco perchè so cos’è, poi altro seme mi imbratta i seni ancora turgidi. Sono placida e soddisfatta. Mi marito, che ha appena salutato il suo amico, si avvicina a me, mi tocca la vagina bagnata, mi volta a pancia sotto e mi dà col dorso della sua mano grande delle sculacciate forti che mi prolungano il piacere.  Poi si spoglia e si distende accanto a me per possedermi.

Video Porno simili